Intervista a Giovanni Arduino

RevivalCoverNato a Torino “nella tarda metà dei Sessanta” – come scrive lui stesso, con anagrafica vaghezza – Giovanni Arduino è un professionista eclettico e prolifico che tanto ha contribuito alla diffusione di parecchia buona letteratura in Italia. Oltre ad essere autore di saggi, romanzi e racconti per editori quali Sperling & Kupfer (Il libro gioco di Stephen King, L’uomo che incontrò il mareIl bambino che amava l’oceano…) o Mondadori (Stessa storia, stesso posto, stesso bar), anche sotto i più svariati pseudonimi, Arduino è attualmente il traduttore ufficiale delle opere di Stephen King. Alla sua penna dobbiamo infatti le versioni italiane di Joyland, Doctor Sleep, Mr.Mercedes e dell’imminente Revival, oltre a diversi racconti del Re del Maine. Tra le altre opere da lui tradotte ci limitiamo a ricordare Il segreto della libreria sempre aperta di Robin Sloan, Questa volta tocca a te di M.J.Arlidge, Senza tregua di Dean Koontz, I custodi della biblioteca di Glen Cooper, e anche Parole per il mondo di Nelson Mandela.

Weird Movies lo ha incontrato per una chiacchierata…

Partiamo dall’abbinamento che scatta con maggior immediatezza nella mente del lettore: Giovanni Arduino-Stephen King. Il tuo connubio con la produzione del Re è di lunga data, e ora ti trovi nei panni del suo traduttore ufficiale per l’Italia dopo il lungo regno di Tullio Dobner e la felice parentesi di Wu Ming 1. Gran bella soddisfazione. Ma come vivi il peso di questa responsabilità?
Non come una spada di Damocle. O un macigno pronto a fracassarmi il cranio. E poi, come hai anticipato tu stesso, ormai ‘frequento’ Stephen King da decenni, da romanzi a film passando attraverso saggi e interviste. Ho anche scritto parecchio su di lui. Quindi…

Tra i romanzi e i racconti di King che hai tradotto, ce n’è uno che ti ha creato maggiori difficoltà tecniche, per linguaggio o per struttura narrativa?
In parte Joyland. Si trattava di ricreare un linguaggio inventato per il settanta per cento di sana pianta. Credo di esserci riuscito. Comunque, un dettaglio va chiarito: King non è MAI semplice da tradurre…

Acquista per continuare a leggere

(54)

Lascia un commento

weirdmovies.it utilizza i cookies. Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni. Per accettare l'utilizzo dei cookies clicca sul pulsante qui accanto: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi