‘Lord of the Blue’, il teaser in esclusiva

Weird Movies presenta in esclusiva il trailer di Lord of the Blue, il nuovo film di Domiziano Cristopharo, regista indipendente dell’horror italiano che si sta imponendo all’attenzione internazionale con i suoi ultimi lavori.  Il film è interpretato da Paola Barale, nota al grande pubblico per diversi lavori televisivi, che in questo progetto è al suo debutto cinematografico.

LUIGI BOCCIA: Una donna bloccata su barca in mezzo al mare… una trama che già di per sé apre scenari di angoscia cinematografica e di introspezione psicologica. Qual è l’anima portante della storia di Lord of the Blue?

DOMIZIANO CRISTOPHARO: La tua breve domanda incarna perfettamente il corpo del film… l’anima, invece, è proprio la sua protagonista, Paola Barale in una prova difficile… il suo primo film da protagonista assoluta; un ruolo pieno di sfaccettature e lati emotivi… ma è stata una scommessa vinta.

articolo su www.weirdmovies.it

LUIGI BOCCIA: Un film sicuramente “atipico”, lontano dalla terraferma. Che difficoltà avete incontrato tu e la troupe?

DOMIZIANO CRISTOPHARO: Beh, tante difficoltà: gli spazi limitati, il mal di mare (per quanto riguarda me e il povero Jgor Barbazza)… io ho girato “sotto medicinale” quasi sempre. Poi, per motivi scenografici lo yacht era stato “disastrato” e manomesso in molti punti e la sporcizia ed il disordine – di scena – i primi tempi erano difficili da sostenere.

LUIGI BOCCIA: Durante un’intervista hai detto che fai cinema per “esprimerti”, così come di esprimi con la musica, i tatuaggi o la fotografia. Questo nuovo film è un  nuovo passaggio nella tua poetica cinematografica… che cosa ti ha lasciato?

DOMIZIANO CRISTOPHARO: Tanti bei ricordi e, a quanto leggo dagli status della troupe, non son l’unico a pensarla così. Paola ha festeggiato i suoi 49 anni in barca facendo il film… ad averne di attrici così! Io dopo esser stato accostato fin troppo spesso e immotivatamente al genere “horror” ho finalmente fatto un dramma… non cupo e duro come Red Krokodil, ma una diversa indagine sull’isolamento e la psiche umana.

LUIGI BOCCIA: Le location del film?

DOMIZIANO CRISTOPHARO: Uno yacht in mezzo al mare aperto… al largo di Maratea dove abbiamo passato 2 settimane intense. E poi… un’altra che non si può dire!

articolo su www.weirdmovies.it

LUIGI BOCCIA: Lord of the Blue è il primo film di Paola Barale. Com’è stato lavorare con lei?

DOMIZIANO CRISTOPHARO: Bellissimo… ed anche facile… ma non era la prima volta per me. Ho conosciuto Paola a teatro, dove eravamo entrambi attori per uno spettacolo che ha fatto il “giro d’italia” con la sua popolarità! Molti son legati al personaggio televisivo della BARALE al punto che continuano a chiamarla anche oggi “soubrette” o”showgirl”; molti – ancora peggio a mio avviso – non riescono a separare la sua immagine provata da quella professionale fondendola quasi in una. Paola è un’ottima attrice che si è sempre messa alla prova nella vita. Lord of the Blue è la sua ennesima sfida. Per me ha girato delle scene di ILL al momento ancora inedito, e ha un terrificante cameo in Virus: extreme contamination, dove interpreta una morta vivente.

LUIGI BOCCIA: Il futuro che cosa ti riserva? Che progetti hai in cantiere? Si parla di un nuovo progetto shakespeariano in Kosovo, ma anche di altri lavori…

DOMIZIANO CRISTOPHARO: Sì, sto portando in scena una versione moderna del MACBETH Shakespeariano… il riscontro positivo ottenuto in Kosovo a livello di professionalità e qualità, ha portato alla immediata nuova collaborazione. È davvero incredibile vedere come al di fuori di qui, ci siano persone pronte a investire su idee coraggiose e innovative con tanta semplicità…

articolo su www.weirdmovies.it

(2564)

Lascia un commento

weirdmovies.it utilizza i cookies. Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni. Per accettare l'utilizzo dei cookies clicca sul pulsante qui accanto: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi