‘Piccoli Brividi’ sul grande schermo

Piccoli Brividi: Columbia Pictures e Sony Pictures Animation portano sul grande schermo, in 3D, un classico dei romanzi horror per ragazzi. Con la regia di Rob Letterman e con il volto protagonista di Jack Black, il film si presenta con numeri importanti: i romanzi Piccoli Brividi della Goosebumps hanno infatti venduto oltre 400 milioni di copie in tutto il mondo, imponendosi come una delle più importanti saghe letterarie di tutti i tempi.

Jack Black interpreta il famoso scrittore inventore della saga, R. L. Stine. Nel film Letterman ha messo insieme molte delle sue creature e ambientazioni fantastiche, miscelandole in un’unica grande avventura horror di oltre un’ora e mezza. La produttrice del film Deborah Forte: «In Piccoli brividi, è divertente spaventarsi. La serie è piena di personaggi in cui i ragazzi si identificano facilmente perché questi stessi personaggi vengono coinvolti in situazioni straordinarie con finali tumultuosi che i adorano». L’ostacolo più arduo nella preparazione del film è stato quello iniziale, e cioè il dubbio su quale storia scegliere tra gli oltre 200 titoli della saga. Fino a quando produttori e filmaker non hanno deciso di rompere gli schemi e di utilizzarne decine e decine tutte insieme, con Stine stesso che si materializza e diventa il centro della storia.

«Volevamo creare un’esperienza ancor più grande dei libri stessi e della serie televisiva – continua Forte – La sceneggiatura doveva catturare la vera essenza della collana, ma allo stesso tempo offrire al pubblico un originale viaggio cinematografico».

Black ha invece sottolineato che «questa combinazione di intrattenimento e paura funziona bene insieme, come pane e marmellata. Quando abbiamo incontrato R. L. Stine per la prima volta, il suo unico consiglio è stato questo: attenetevi al tono dei libri. Alla fine, la sceneggiatura gli è piaciuta tantissimo ed era molto felice che lo interpretassi io, e così ci ha dato la sua benedizione».

Piccoli brividi è un film sorprendente, ma soprattutto, un film da non perdere per tutte le età. Come i libri di Stine. Una continua e intelligente citazione, in cui è possibile ritrovare tutti i luoghi familiari della cinematografia horror degli anni Ottanta in bilico tra paura e divertimento (Gremilins e La bambola assassina, per fare degli esempi) condita dagli effetti speciali supermoderni. C’è da divertirsi sul serio tra pupazzi parlanti, zombie, perfidi gnomi da giardino vivi, mantidi religiose giganti, lupi mannari, gelatine divora-cose, cani indemoniati volanti e api assassine.

articolo su www.weirdmovies.it

Piccoli Brividi

 

(203)

Lascia un commento

weirdmovies.it utilizza i cookies. Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni. Per accettare l'utilizzo dei cookies clicca sul pulsante qui accanto: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi