‘The Strain’: sono tornati i vampiri

“La Progenie” è il titolo del libro di Guillermo Del Toro e Chuck Hogan: una trilogia, come si usa nei reparti creativi, dal “Il Signore degli Anelli” in poi, con la particolarità che l’autore è uno dei più immaginifici (e purtroppo, allo stesso tempo, poco prolifici) autori del cinema fantastico contemporaneo. Certo, va anche detto che Del Toro, in pre-produzione, ha la stessa fortuna di un Terry Gilliam qualsiasi: lui parla da sempre di una sua riduzione da Shelley per il mostro più famoso della letteratura; di 3993, ultima parte della trilogia iniziata con El espinazo del diablo e proseguita con Il labirinto del Fauno; della sua passione per Tarzan; di una sua visione del Dottor Jekyll e Mr. Hide; senza contare che sono anni che supplica in giro di poter portare sul grande schermo una sorta di adattamento da Lovecraft, così come il progetto di The Strain è nato poco dopo El espinazo del diablo (2006), ma solo nel 2014 ha potuto concretizzarsi in una serie tv.

THE STRAIN "Last Rites" -- Episode 12 (Airs Sunday, September 28, 10:00 pm e/p) -- Pictured: (center) Richard Sammel as Thomas Eichhorst -- CR: Michael Gibson/FX..

Con “La Progenie”, neanche sulla carta stampata questo simpatico e geniale ragazzone di Guadalajara ha saputo separarsi dalle sue ossessioni d’autore, quelle che legano con un filo rosso le sue pellicole e le sue storie: la favola (in questo caso, la leggenda, il mito) che vira verso l’horror, la passione per i mostri come simbolo di potere, la celebrazione dell’imperfezione e, non ultimo, il legame fra un orrore sovrannaturale – i mostri, appunto – e un altro invece più umano, che si declina nell’accentuazione della politica come strumento di vessazione e ricerca di potere. E “La Progenie” di certo si farà ricordare per la nuova stirpe di vampiri che ha creato: diversi come mai dal classico topos romantico e letterario, così come dai mostri assetati di sangue dell’immaginario comune, le creature di Del Toro e Hogan sono plasmate attraverso una nuova fisiologia e fisionomia che miscela diversi tipi di aberrazioni fisiche, innestando nuove inquietudini in quello che poteva essere un genere talmente abusato da non poter offrire, in apparenza, più niente di nuovo…

TheStrain-Cover

 

Acquista la rivista per continuare a leggere

(35)

Lascia un commento

weirdmovies.it utilizza i cookies. Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni. Per accettare l'utilizzo dei cookies clicca sul pulsante qui accanto: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi