‘The Walking Dead 6’ domani torna con un bagno di sangue

The Walking Dead 6, seconda midseason, torna domani, lunedì 15 febbraio, su Fox, e si annuncia un bagno di sangue. La previsione è basata non solo sull’ultima scena che abbiamo lasciato (la città di Alexandria piena di walkers e Rick e il suo gruppo che tentano di farsi strada in mezzo a loro ricoperti di sangue e budella di zombie per non farsi riconoscere), ma è basata soprattutto sulle anticipazioni che gli stessi attori principali del cast hanno rilasciato, in questi giorni di pausa, a varie testate americane: i nuovi episodi porteranno i nostri eroi ad ampliare l’orizzonte di Alexandria e ad esplorare nuove ambientazioni, andando incontro a orde di zombie mai viste prima.

Ma soprattutto si amplierà l’orizzonte dei “nemici”: oltre ai “lupi” già conosciuti durante l’invasione di Alexandria si prepara anche l’arrivo del supercattivo Negan (interpretato da Jeffrey Dean Morgan). Gli ultimi del cast a parlare di queste novità sono stati Steven Yeun (Glenn) e Josh McDermitt (Eugene), che hanno rivelato altri particolari sui retroscena della serie e sulle dinamiche che riguardano i propri ruoli. Glenn è il personaggio principale che più degli altri è andato vicino alla morte: per settimane i fan sono rimasti col fiato sospeso per conoscere il suo destino, dopo che nella puntata “Grazie” è stato accerchiato da un’orda di walkers affamati: «Ho due pensieri sui rischi che ha corso Glenn – ha detto Yeun a ew.com – C’è una parte di me a cui sarebbe piaciuto avere un episodio interamente dedicato all’addio di Glenn, ma c’è qualcosa di super impressionante nell’essere improvvisamente strappati via dalle persone che ti vogliono e a cui vuoi bene. E non so se c’è una giusta via di mezzo tra queste due strade».

Eugene, invece, è il personaggio che alla sua apparizione fece credere di essere uno scienziato (evidentemente borderline, quasi autistico in alcuni suoi comportamenti) e di conoscere il modo per mettere fine all’apocalittica epidemia di zombie. Nonostante questa sua menzogna iniziale si è poi perfettamente integrato nel gruppo di Rick Grimes, tanto che stava quasi per iniziare una liason sentimentale con un’altra sopravvissuta: una storia che però pare proprio che rimarrà impossibile, anche al netto delle stesse dichiarazioni rilasciate dall’attore: «A Eugene – ha detto al sito cinemablend.com – mancano le capacità per sopravvivere; mancano le capacità di relazionarsi con gli altri. Credo proprio che l’ultimo pensiero degli autori sia di fargli avere una storia d’amore, o di farlo vedere mentre tiene per mano qualcuno. Questo è un pensiero che ci potrebbe portare lontano dalla trama della serie».

(121)

Lascia un commento

weirdmovies.it utilizza i cookies. Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni. Per accettare l'utilizzo dei cookies clicca sul pulsante qui accanto: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi